Microgreens di melissa - Coltivazione di microgreens di melissa

La melissa è un'erba allegra e divertente da usare in cucina. Sfortunatamente, è anche una pianta molto grande, che può rapidamente invadere il vostro giardino. Per questo motivo, se desiderate ottenere il delizioso aroma di limone senza doverlo fare, vi piacerà coltivare microgreens di melissa!

I microgreens di melissa sono la stessa pianta della melissa, ma sono coltivati su scala più piccola. I piccoli semi sono ammassati l'uno all'altro, producendo un fitto tappeto di germogli e giovani foglie. Questa erba richiede 24-30 giorni per essere pronta per la raccolta, un tempo relativamente lungo per i microgreens ma molto più breve per le piante mature. Una volta raccolti, i microgreen di melissa aggiungeranno alla vostra cucina la stessa nota di limone dell'erba matura, ma con più nutrienti e meno problemi.

La melissa è nota per la produzione di una tisana gustosa e rilassante. Viene spesso sorseggiata per alleviare i problemi digestivi e i crampi mestruali. Poiché i microgreens hanno una maggiore concentrazione di sostanze nutritive rispetto alle loro controparti mature, le tisane di microgreens di melissa sono altrettanto rilassanti. Questa microverdura può anche aiutare a regolare la pressione sanguigna e a migliorare la salute del cuore.

Come si coltivano i microgreen di melissa? La coltivazione dei microgreen è facile e richiede solo un po' di pazienza, quindi iniziamo! Alla fine di questo articolo sarete pronti ad avviare il vostro microgiardino di erbe aromatiche con un tocco di limone.

Informazioni rapide sui microgreen di melissa

Microgreens di melissa
Sapore:Gusto forte di limone
Ammollo:No
Risciacquo/scarico:No
Germinazione:10-14 giorni
Raccolta ideale:24-30 giorni

Coltivazione di microgreens di melissa

La coltivazione di microgreens richiede un approccio non convenzionale. Tuttavia, una volta che lo si è appreso, è abbastanza facile ottenere un raccolto di microgreens di melissa nutrienti. Inizieremo con le basi delle basi: la raccolta dei materiali.

I materiali

La maggior parte di questi materiali potrà essere riutilizzata per altri tipi di microgreens, quindi vale la pena investirli. Ecco cosa vi serve per iniziare:

  • Semi: la varietà di semi di melissa che preferite - noi preferiamo i semi di microgreens di melissa di True Leaf Market perché sono disponibili all'ingrosso, ma potete anche usare semi di melissa normali per piccoli lotti!
  • Terreno di coltura: preferiamo la miscela di terriccio per la semina di Epsoma o la fibra di cocco.
  • Luce: una lampada da coltivazione T5 è essenziale per ottenere microgreens di melissa di qualità.
  • Contenitori: due vassoi di coltivazione poco profondi (uno solido e uno con fori di drenaggio)
  • Bottiglia spray
  • Un piccolo peso (meno di 5 libbre)
  • Un coltello o una forbice affilata

I semi di microgreens di melissa sono piccoli, quindi è necessario un terriccio a grana fine. Abbiamo riscontrato che il terriccio per l'avvio dei semi è ideale in termini di consistenza e assorbimento dell'acqua. La fibra di cocco è un'altra ottima opzione che è anche ecologica. Anche se alcuni microgreen possono essere coltivati in modo idroponico, per i nostri microgreen di melissa ci atterremo alla terra.

Il raccolto avverrà molto prima che i microgreen di melissa possano produrre grandi radici. Per questo motivo abbiamo bisogno di un contenitore profondo solo 15 centimetri. Per una coltura di microverdure di dimensioni decenti, i giardinieri di solito usano vassoi di coltivazione di 10×20 pollici. Per il metodo di coltivazione che stiamo utilizzando, ogni set di microverdi ha bisogno di un contenitore con fori di drenaggio e uno senza.

Infine, consigliamo vivamente di investire in una luce di coltivazione T5. Certo, è possibile coltivare i microgreen di melissa anche senza, ma questa luce farà un'enorme differenza nella qualità dei microgreen. Se fissata all'altezza giusta, la luce assicura una crescita uniforme e impedisce che le piantine diventino leggere. Se avete intenzione di continuare con il giardinaggio microgreen e di provare altri tipi di micro, sarete felici di averla.

Ammollo

I semi di microgreens di melissa non richiedono l'ammollo, quindi possiamo passare alla semina dei semi di microgreens.

Piantare

Iniziate prendendo il terriccio di vostra scelta e il vassoio con i fori di drenaggio. Riempite il contenitore fino a poco meno dell'orlo e livellate la superficie del terreno. Quindi, nebulizzate con il flacone spray per rendere il terreno umido ma non fradicio (l'acqua aiuterà i semi di microverdura ad aderire).

Quindi, cospargete i semi di melissa su tutta la superficie del terreno. Dovrebbero coprire l'intero vassoio senza sovrapporsi l'uno all'altro. Distribuite i semi in modo uniforme, in modo da produrre un fitto tappeto di germogli. Quindi, spruzzate nuovamente la superficie del terreno con acqua.

La melissa ha spesso un tasso di germinazione irregolare. Questo non è un problema quando si pianta in giardino, ma quando i semi sono ammassati e verranno raccolti come un unico prodotto, vogliamo che siano il più possibile uniformi. Per questo motivo utilizziamo una copertura ponderata e un periodo di oscuramento.

La copertura zavorrata non è altro che un secondo vassoio di coltivazione senza fori, con un piccolo peso posizionato sopra. Sistemate la copertura in modo che si appoggi direttamente sui semi di microverdura, bloccando la luce del sole. Il peso sulla parte superiore manterrà il coperchio in posizione. Ma soprattutto, terrà fermi i germogli appena germogliati finché non saranno abbastanza per sollevare il coperchio (non preoccupatevi, non li appiattirà). Fino a quel momento, i semi rimarranno nel loro periodo di germinazione in blackout.

Coltivazione

I semi di melissa impiegano 10-14 giorni per completare la germinazione, quindi il periodo di blackout sarà almeno altrettanto lungo. Ogni pochi giorni, sbirciate sotto la copertura dei semi per controllare che il terreno sia ancora umido, aggiungendo una leggera spruzzata d'acqua se necessario. Mentre aspettate che i piccoli eroici germogli spingano verso l'alto il loro soffitto ponderato, potete installare la growlight.

La growlight deve trovarsi a un metro e mezzo sopra i vassoi di microgreens di melissa, in modo da illuminare uniformemente i semi. In genere, i giardinieri utilizzano scaffalature in filo metallico per la loro installazione, che consente di coltivare più microgreen contemporaneamente. A casa mia, ho fissato le luci sul fondo di un armadio da cucina e ho sistemato i microgreen sul bancone sottostante.

Una volta che i microgreen di melissa hanno completato la germinazione e hanno fatto la loro prima comparsa, potete rimuovere il vassoio superiore e accendere la luce. Date ai microgermogli di melissa almeno 6-8 ore di luce al giorno. I germogli schiacciati e pallidi si trasformeranno rapidamente in un ciuffo allegro e ordinato di microfoglie verdi brillanti (non sarà più possibile vedere il terreno!). Se le piante crescono a stento, spostatele più vicino alla fonte di luce.

Ci vorranno ancora diversi giorni perché questa piccola erba raggiunga lo stadio di microverde. Nel frattempo, dovrete assicurarvi che abbiano acqua a sufficienza. Poiché i microgreen di melissa crescono così vicini tra loro, dobbiamo mantenere la superficie del terreno asciutta mentre aggiungiamo l'acqua, per evitare la formazione di muffe e batteri. Quindi prenderemo il vassoio senza fori e un po' di pazienza per innaffiare dal basso.

Riempite il vassoio solido con un centimetro d'acqua. Quindi, posizionate il vassoio di microgreens di melissa direttamente al suo interno. Il terriccio assorbirà l'acqua attraverso i fori di drenaggio, mantenendo le radici dissetate e il fogliame asciutto. Lasciate i vassoi impilati per 10-15 minuti e poi separateli (se durano di più, il terreno potrebbe bagnarsi!). Ripetete questo procedimento ogni volta che il terreno inizia a seccarsi.

Raccolta

Microgreens di melissa raccolti

Le piante hanno raggiunto il loro stadio microverde quando i cotiledoni - le foglie racchiuse nei semi - sono emersi e si sono dispiegati. Quando la maggior parte dei germogli di melissa ha raggiunto questo stadio, si può iniziare a coglierli. Tuttavia, poiché la melissa è un'erba con foglie completamente aromatizzate, molti giardinieri aspettano che spuntino le prime foglie vere prima di raccoglierle. In questo modo si ottengono i cotiledoni e alcune foglioline con il raccolto della microverdura.

È facile capire quando le foglie vere stanno crescendo grazie alla loro forma. Mentre i cotiledoni della melissa sono lisci e rotondi, le foglie vere hanno i bordi rigati e una superficie strutturata. Hanno anche il caratteristico aroma di limone che si sprigiona quando le si strofina.

Per raccogliere l'erba così duramente guadagnata, avrete bisogno di un coltello affilato o di forbici. Potete prendere l'intera banda di microverdure in una volta sola o solo ciò che vi serve. Basta tenere un ciuffo di foglie in una mano e tagliare gli steli appena sopra il terreno con le forbici.

Se aspettate troppo a raccogliere i vostri microgreen di melissa, presto supereranno i contenitori poco profondi e richiederanno più sostanze nutritive di quante ne possa offrire il terriccio di partenza. Quindi, se volete prendere solo ciò che vi serve, iniziate a tagliare non appena i cotiledoni si schiudono.

Quando avrete raccolto fino all'ultimo microfiore, gettate il terriccio esausto nel bidone del compost. Riutilizzarlo per il prossimo giro di microverdure è allettante, ma può aumentare le probabilità di crescita dei batteri in una quantità così piccola di terriccio. Dovreste sempre usare del terriccio fresco per ogni microsemina.

Conservazione

Ora che sono stati separati dalle radici e dal terreno, dobbiamo conservare i microgreen di melissa il più freschi possibile. Quando si tratta di verdure, fresco è sinonimo di secco, quindi lavate queste verdure solo prima di utilizzarle.

Come già detto, i microgranuli di melissa sono ottimi nelle tisane. Aggiungono anche un gusto delicato ma saporito a cocktail, dessert e qualsiasi piatto che abbia bisogno di una spinta di sapore. Potete anche immergere queste foglie nell'acqua al posto di uno spicchio di limone.

I microgreen di melissa non utilizzati devono essere tenuti asciutti e conservati in frigorifero. Avvolgete i microgreen in un tovagliolo di carta e chiudeteli in un contenitore per alimenti. In frigorifero durano fino a 7 giorni, soprattutto se si cambia il tovagliolo di carta quando necessario.

Domande frequenti

D: Quanto tempo impiega la melissa a crescere?

R: I microgreen di melissa impiegano un mese per affermarsi. Si tratta di un tempo lungo per la coltivazione di microgreens (alcuni sono pronti in pochi giorni!), ma comunque più rapido rispetto alla coltivazione di un'erba di melissa matura.

D: Quali semi non vanno bene per i microgreen?

R: Non utilizzate semi di piante le cui foglie non sono commestibili. Questo include le piante di belladonna, come pomodori, melanzane e peperoni.

D: Si può propagare la melissa?

D: Che cos'è la micro melissa?

R: Si tratta semplicemente di un'erba di melissa coltivata solo fino allo stadio di microverdura. I microverdi di melissa sono solitamente piantati vicini in un contenitore con un coperchio oscurante. Il risultato è una deliziosa aggiunta di limone a diversi piatti.

D: Che cosa fa la melissa per il corpo?

R: La melissa è stata usata storicamente come digestivo e per alleviare i crampi mestruali. Si ritiene che abbia anche altre proprietà mediche, come il sostegno alla salute cardiaca e mentale.

D: Quali sono i microgreen più sani?

R: Tutti! I microgreens non sono altro che versioni più piccole delle erbe coltivate, quindi di solito si possono trovare le stesse vitamine e gli stessi minerali in entrambi. Per esempio, se avete bisogno di più ferro e beta-carotene, provate i microgreens di spinaci!

D: Quali sono gli svantaggi dei microgreen?

R: I microgreens hanno una finestra di raccolta breve e non si conservano per più di 10 giorni. È facile coltivare accidentalmente una quantità superiore a quella che si utilizzerà.


avatar

Direttore responsabile, Autore, Laurea in Scienze della Comunicazione. Ciao, sono Antonio e Gardencap.it è il mio sito dedicato al giardinaggio e all'orticoltura.