La zucca delicata - una rara zucca invernale

Con una miriade di deliziose zucche tra cui scegliere, una che spicca è la meravigliosa zucca delicata. Frutto color crema con belle strisce verdi e polpa arancione, la zucca delicata, o Cucurbita pepo, è una rara zucca invernale che ha la buccia commestibile se arrostita! In grado di conservarsi anche per diversi mesi, i giardinieri che coltivano la zucca delicata hanno sicuramente fatto centro con questa meravigliosa pianta!

Come tutte le zucche, la delicata è originaria dell'America settentrionale e centrale. Per migliaia di anni la zucca è stata una delle "tre sorelle", o colture base, delle tribù di nativi americani, insieme ai fagioli e al mais. È una sorta di fratello minore della zucca butternut e di altre varietà di zucca invernale.

Questo rampicante a crescita rapida si snoda nel vostro giardino e produce foglie e fioriture impressionanti. I giardinieri amano questa pianta non solo per i suoi prodotti, ma anche per i semi e i fiori, anch'essi commestibili!

Guida rapida alla cura

Coltivazione della zucca delicata
Nome/i comune/iZucca delicata, zucca di arachidi, zucca di Boemia, zucca di patate dolci
Nome scientificoCucurbita pepo
Giorni al raccolto100-110
LucePieno sole, almeno 8 ore al giorno
Acqua:1 pollice a settimana; il terreno deve essere uniformemente umido.
TerrenoTerreno da ben drenante a sabbioso
FertilizzanteCompost, letame ben decomposto o 5-10-10
ParassitiAfidi, coleotteri del cetriolo, vermi da taglio
MalattiePeronospora, oidio, avvizzimento batterico

Tutto sulla zucca Delicata

Giovane delicata

Le zucche Delicata sono una rara delizia in cucina. Con tutto il sapore delle zucche invernali, in un piccolo mazzo facile da lavorare come le zucche estive, questa piccola pepita vegetale soddisfa tutti gli obiettivi della lista dei desideri dell'orto. La zucca delicata, o Cucurbita pepo, è un tipo di zucca invernale. Sebbene sia la cugina della ghianda e della zucchina, alcuni sostengono che abbia il sapore delicato della patata dolce.

Coltivata nei mesi primaverili ed estivi e raccolta e consumata in autunno e in inverno, la delicata ottiene l'etichetta di zucca invernale in base al momento in cui viene consumata, non a quello in cui viene coltivata. Questo è un dato di fatto che mette in difficoltà alcune persone. Tuttavia, la delicata, come altre zucche invernali, viene spesso coltivata per la sua capacità di rimanere "stabile" in cantina o in dispensa per diversi mesi dopo essere stata raccolta e curata. Non è così per le sue cugine, le zucche estive, che devono essere consumate entro una settimana dalla raccolta.

Le zucche Delicata sono piante annuali rampicanti che emettono sottili liane verdi che serpeggiano lungo il terreno in cerca di spazio. Larghe foglie verdi lobate si spingono verso l'alto dal fusto rampicante per assorbire l'energia di questa pianta dalla produzione rapida. Al di sotto, spuntano ampi fiori gialli nel tentativo di essere impollinati. I fiori maschili non sono attaccati alla zucca, mentre quelli femminili sì. Affinché la zucca si sviluppi sulla vite e arrivi a maturazione, il polline del fiore maschile deve trovare la strada per il fiore femminile.

La Delicata ha molto altro da offrire oltre ai suoi frutti. Anche i semi e i fiori di questa pianta sono commestibili. I semi possono essere puliti, oliati, speziati e cotti al forno per ottenere uno spuntino croccante e delizioso. In alternativa, i fiori, soprattutto quelli maschili, possono essere raccolti, lavati, farciti e fritti per ottenere uno spuntino assolutamente delizioso.

Le zucche Delicata sono verdure oblunghe di colore crema con strisce o macchie verdi che possono raggiungere una lunghezza di circa 15 cm e una larghezza di circa 15 cm, anche se alcune sono note per raggiungere i 15 cm. La polpa è di un bel colore giallo-arancio. A volte sono anche chiamate zucche di arachidi o zucche di patate dolci. Alcune varietà popolari sono la "Bush Delicata", una varietà a cespuglio, e due che sono state selezionate per la dolcezza, la "Sugar Loaf" e la "Honey Boat". Per i coltivatori delle regioni che soffrono di oidio, provate a seminare "Cornell's Bush Delicata", coltivata specificamente per la sua resistenza all'oidio.

Piantare la zucca Delicata

Pronta per la raccolta

Le zucche Delicata sono piante annuali che possono crescere solo quando è passata ogni possibilità di gelo. È meglio iniziare a coltivarle in casa circa un mese prima dell'ultima data di gelo e piantarle una volta che hanno raggiunto l'altezza di qualche centimetro quando la stagione di crescita primaverile è iniziata. La Delicata impiega circa 100 giorni per crescere, quindi potete anche scaglionare i tempi di inizio della coltivazione con altre varietà di zucca.

Trovate una zona soleggiata (con almeno 8 ore di sole al giorno) nel vostro giardino, dove avranno molto spazio per crescere, e modificate l'area con 5 cm di compost o letame ben tritato.

In caso di semina diretta, seminare in cumuli. Distanziateli di un metro e mezzo l'uno dall'altro in file di un metro e mezzo. Seminare 3-5 semi per cumulo e diradare fino a due piante per cumulo una volta germogliate. Se si trapiantano. Avviare i semi in vassoi in una miscela sterile un mese prima dell'ultima data di gelo. Seminare i semi a 1/2-1 pollice di profondità. Dopo l'ultima gelata o quando le piantine sono alte 5 cm, trapiantatele.

Cura

A volte può sembrare che le piante di zucca delicata crescano da sole. Spuntano dal terreno e occupano molto spazio (6 metri quadrati o più). Tuttavia, se volete coltivare una pianta delicata, dovrete tenere a mente alcuni accorgimenti.

Sole e temperatura

Base della vite delicata

I giardinieri devono innanzitutto decidere la posizione di impianto. La delicata, come tutte le zucche, ha bisogno di piena luce solare e fatica a non averla. Trovate una posizione abbastanza ampia da permettere anche alle zucche mature di ricevere il sole pieno.

Seminate o trapiantate le piantine quando il pericolo di gelate è passato e le temperature raggiungono costantemente i 70 gradi durante il giorno. Tutte le zucche sono estremamente sensibili al gelo e possono morire anche con le gelate più brevi.

Al contrario, durante il caldo estivo, evitate di annaffiare eccessivamente quando le foglie appassiscono per il caldo pomeridiano. Le foglie appassiscono durante alcune delle ore più calde della giornata perché la velocità con cui l'umidità lascia la pianta è maggiore di quella con cui le radici possono assorbire l'umidità. Si riprenderanno subito la sera.

Acqua e umidità

La zucca Delicata ha bisogno di un terreno uniformemente umido per crescere. Per ottenere questo risultato, provate a posizionarle a pochi centimetri da una linea di gocciolamento o da altri sistemi di irrigazione interrati.

Un'annaffiatura profonda di 1,5 cm una volta alla settimana, che fornisca una quantità costante di umidità, garantirà una crescita sana. Evitate di annaffiare dall'alto o di far cadere gocce d'acqua sulla pianta, perché ciò può favorire l'insorgere di malattie su una pianta altrimenti sana.

Le condizioni di siccità richiedono un'irrigazione supplementare. Se state attraversando un periodo di siccità o siete alle prese con il caldo estivo, un'irrigazione profonda può aiutarvi a garantire una buona polpa ricca di umidità sui vostri eventuali frutti.

Il suolo

Le radici poco profonde della delicata hanno bisogno di un terreno ben drenante per crescere. È preferibile un terreno sabbioso modificato con compost ricco o un terreno argilloso. Se si semina in un terreno argilloso, provare a modificare il terreno con perlite o un altro ammendante per migliorare il drenaggio.

La Delicata preferisce un pH del terreno compreso tra 6,0 e 6,8, ma può crescere anche in terreni leggermente più alcalini. Assicuratevi di aggiungere compost e fertilizzante all'area di coltivazione prima di iniziare a seminare, poiché questa pianta è una pianta molto esigente.

Fertilizzazione

Per i giardinieri biologici, è meglio concimare ancora prima che le piantine emergano! Che cosa significa? Una delle cose migliori che potete fare per il futuro successo dell'orto è stendere una copertura di compost o di letame ben marcio sul terreno in cui seminerete le zucche durante i mesi invernali. Nell'arco di alcuni mesi, si decompone e penetra nel terreno, rendendolo prontamente disponibile per i semi e le piante che lo assorbiranno e lo utilizzeranno in primavera.

Una volta che la crescita iniziale è avvenuta, concimate la vostra delicata utilizzando un fertilizzante con meno azoto che potassio o fosforo. Ad esempio, una miscela NPK 5-10-10 è ottima perché contiene i nutrienti necessari per la formazione dei germogli e lo sviluppo dei frutti, ma è povera di azoto che favorisce la crescita delle foglie. Provate ad aggiungere questo fertilizzante una volta ogni due mesi, una volta che le piantine sono spuntate, fino al momento del raccolto.

Potatura e formazione

Le piante di zucca possono avere una mente propria. Rispondono alla quantità d'acqua e al sole pieno che ricevono, insieme alle sostanze nutritive, e possono conquistare rapidamente un giardino. Per ottenere un raccolto più sano e delizioso, potrebbe essere necessario potare la delicata. Non abbiate paura, potete sbagliare con le piante di zucca e spesso si riprenderanno nel giro di pochi giorni.

Le zucche crescono su una delle numerose viti emesse da una singola pianta. Sebbene ogni pianta possa emettere 5-7 lunghi strascichi, è meglio tagliarne diversi e concentrare la crescita solo su 2. Attenzione, però, a volte da un singolo strascico spuntano altri strascichi laterali: tagliate anche questi per concentrare la crescita dei frutti. Inoltre, controllate il numero di delicatas che crescono su ogni singola vite. Cercate di non avere più di 4 o 5 frutti su ogni vite. Se si supera questo numero, il sapore potrebbe risultare carente al momento del raccolto.

Molti coltivatori trovano che le zucche siano piante molto indisciplinate. Vagano per il giardino e possono cercare di rubare spazio a un'altra coltura pregiata. È persino noto che le zucche si arrampicano sugli alberi e penzolano dai loro rami. Alcuni giardinieri si rivolgono ai tralicci invece di coltivare in un cumulo per aiutare a domare le loro piante. Un traliccio robusto, preferibilmente realizzato con una rete metallica, può tenere le piante sollevate da terra e ridurre l'ingombro in giardino. Inoltre, rimuovendo le foglie dal terreno, le piante hanno meno probabilità di entrare in contatto con le malattie del suolo.

Propagazione

Quasi tutti questi frutti color crema con strisce verdi vengono coltivati da semi. Rapidi da far germogliare e facili da coltivare, non c'è motivo di propagarsi in altro modo.

Raccolta e conservazione

Dopo la raccolta

Le zucche delicata sono un'ottima scelta da aggiungere alla cantina invernale. Per quanto riguarda la raccolta, la cura e la conservazione, sono molto simili alle altre zucche invernali.

Raccolta

Questi frutti sono solitamente pronti per la raccolta circa 50-55 giorni dopo l'emissione delle prime gemme. Tuttavia, per essere sicuri, premere con l'unghia sulla buccia della zucca. Se la buccia è dura, tagliate il gambo che la collega alla vite a cinque centimetri di distanza dalla zucca.

Una volta raccolte, le zucche devono essere conservate a lungo. Lasciatele in un luogo asciutto e caldo, come un portico, per due settimane. In questo modo, le zucche continuano a sviluppare il loro sapore dolce e la buccia si indurisce per essere conservata a lungo.

Conservazione

Una volta stagionate, si possono conservare in un luogo fresco e asciutto, come una cantina o una dispensa, per un massimo di 3 mesi. Alcuni conservano i loro prodotti color crema anche negli armadi, ma solo se si tratta di uno spazio fresco, asciutto e ventilato.

In alternativa, con la zucca delicata, potete facilmente congelare queste fette di zucca invernale arancione per cene veloci in seguito. Basta aprirla a fette, estrarre i semi della zucca delicata e tagliare la polpa arancione a mezzelune. Congelare su un vassoio per biscotti e poi condensare in sacchetti da freezer. Cercate di utilizzarla entro 3-4 mesi per ottenere il massimo del sapore.

Risoluzione dei problemi

Delicata con oidio

Sebbene la zucca delicata sia di solito piuttosto facile da coltivare, a volte ci si può imbattere in alcuni problemi comuni alla famiglia delle zucche. I problemi più comuni sono l'oidio o i coleotteri del cetriolo, ma ce ne sono anche altri.

Problemi di coltivazione

Alcuni giardinieri possono accorgersi di avere una pianta rigogliosa, ma senza fiori. In questo caso, aumentate la quantità d'acqua che date alla vostra delicata. Se sa di non ricevere abbastanza acqua, non cercherà di produrre frutti.

Al contrario, se si vedono fiori ma non frutti, si tratta di un problema di impollinazione. I fiori femminili (quelli con i piccoli frutti attaccati alla parte posteriore del fiore) devono ricevere il polline dai fiori maschili (i fiori senza frutti attaccati). È sufficiente tamponare il fiore maschile con un bastoncino di cotone o un pennello per raccogliere il polline, quindi applicarlo al centro del fiore femminile.

Infine, se vi accorgete che i vostri frutti si aprono mentre sono ancora sulla pianta, riducete immediatamente la quantità di acqua che state applicando. La spaccatura avviene perché la pianta cerca di assorbire più acqua di quanta ne abbia effettivamente a disposizione.

Parassiti

Gli afidi sono una minaccia molto comune per le zucche. È possibile notarne la presenza quando le foglie iniziano ad arricciarsi e diventano gialle e deformi. Questo piccolo insetto di colore verde lime può diffondere malattie, quindi è bene eliminarlo rapidamente con olio di neem, ali di pizzo o sapone insetticida.

I coleotteri del cetriolo amano tutto ciò che appartiene alla famiglia delle zucche. Si riconoscono perché sono piccoli coleotteri neri con macchie o strisce gialle sul dorso. Utilizzate l'argilla caolinica per gestire la popolazione o una copertura delle file per tenerli lontani dalle piante. Anche la piretrina è un efficace pesticida biologico.

I vermi da taglio sono i peggiori! Attaccano una piantina sana durante la notte, tagliando lo stelo e uccidendola di fatto. Eliminate queste minacce sgranocchianti con lo spray BT. Per prevenire, rimuovete le vecchie piante dall'area, poiché svernano nel terreno.

Malattie

Le muffe colpiscono regolarmente la famiglia delle zucche, quindi è probabile che ne incontriate una.

La peronospora è un fungo che sverna nel terreno e che viene spruzzato sulle foglie formando macchie gialle. Per combatterla utilizzate olio di neem o un fungicida a base di rame. Per prevenirla, assicurate la circolazione dell'aria all'interno della pianta.

L'oidio può essere trasmesso dai semi. Si presenta come una crescita polverosa sulla superficie superiore delle foglie e degli steli e porta a una crescita stentata. Utilizzare un fungicida quando compare. Per prevenirlo, assicuratevi che la pianta non sia sovraffollata e che abbia una circolazione d'aria e un'esposizione alla luce adeguate, e utilizzate semi trattati.

Una pianta che sembra improvvisamente priva di acqua e che appassisce drasticamente in pochi giorni può essere affetta da avvizzimento batterico. È causata da batteri ma diffusa dai coleotteri del cetriolo. Non è possibile salvare le piante che sviluppano l'avvizzimento batterico. Rimuovetele immediatamente. Evitate di mettere zucche o altre piante sensibili in quel luogo per un po' di tempo. Le piante resistenti possono prendere il posto della zucca.

Domande frequenti

Fiori di zucca

D: La zucca delicata ha bisogno di un traliccio?

R: Sebbene la delicata non necessiti di un traliccio, è un'ottima opzione per i coltivatori con uno spazio limitato nell'orto e per coloro che combattono contro l'oidio.

D: Quanto tempo occorre per coltivare una zucca delicata?

R: La delicata impiega 100-110 giorni per crescere dal seme al frutto.

D: Si può coltivare la zucca delicata in un contenitore?

R: Sì. Tuttavia, è necessario un contenitore con una capacità di almeno 7 galloni affinché ci sia spazio sufficiente per le radici della pianta. Prevedete che le radici possano fuoriuscire dai lati del contenitore e pianificate di conseguenza!


avatar

Direttore responsabile, Autore, Laurea in Scienze della Comunicazione. Ciao, sono Antonio e Gardencap.it è il mio sito dedicato al giardinaggio e all'orticoltura.