Ribes: un ottimo alimento per la casa

Marmellate, gelatine, sorbetti, cordiali, sciroppi, macedonie, torte e crumble, l'elenco di come utilizzare il raccolto di ribes è infinito! Con quattro colori diversi tra cui scegliere, ognuno con un sapore e un uso in cucina unici, è facile capire perché i giardinieri amano coltivare la pianta di ribes.

I ribes rosa e bianchi sembrano delicati gioielli appesi in enormi grappoli e sono deliziosamente dolci se mangiati freschi dal cespuglio. I ribes rossi, e soprattutto quelli neri, sono aspri e richiedono un po' di zucchero per esaltare il loro sapore intenso.

Queste piccole bacche non solo hanno un ottimo sapore, ma sono anche ricche di sostanze nutritive. Sono ricchi di vitamina C: una porzione da 80 g equivale al 200% della RDA (dose giornaliera raccomandata). Sono anche ricchi di fosforo, ferro, antiossidanti, fibre e proteine e sono quasi privi di grassi.

Negli Stati Uniti il ribes veniva definito il "frutto proibito". All'inizio del 1900 fu vietato a causa del rischio che i coltivatori commerciali diffondessero la malattia della ruggine delle vesciche, fatale per i pini bianchi utilizzati nell'industria del legname. Il divieto a livello nazionale è stato revocato negli anni '60 e la decisione è passata ai singoli Stati. In alcuni Stati la coltivazione è ancora illegale, quindi è meglio verificare la propria posizione.

Guida rapida alla cura

Ribes nero
Nome/i comune/iRibes nero europeo, cassis, ribes rosso, ribes bianco/rosa
Nome scientificoRibes nigrum, Ribes rubrum, Ribes sativum
Giorni alla raccoltaDa seme, 2-3 anni, talea 1-2 anni
LuceDa pieno sole a ombra parziale
AcquaIrrigazione regolare
SuoloBen drenato, che trattenga l'umidità
FertilizzanteFertilizzante bilanciato
ParassitiAfidi, ragnetti
MalattieOidio, ruggine vescicolare del pino bianco

Tutto sulla pianta del ribes

Ribes acerbo

Il ribes appartiene alla famiglia botanica delle Grossulariaceae e al genere Ribes. Esistono tre specie principali: R. nigrum (ribes nero), Ribes rubrum (ribes rosso) e Ribes sativum, ribes bianco e rosa, che sono selezioni albine dei cespugli di ribes rosso e sono meno acide. Sono arbusti decidui originari di boschi e macchie nelle regioni temperate settentrionali di tutto il mondo.

Tutte le specie di Ribes hanno abitudini di crescita e aspetto simili, con leggere variazioni nelle diverse cultivar. Sono strettamente imparentate con l'uva spina, che ha un portamento simile. Tendono a diventare arbusti di medie dimensioni, alti circa 3-5 piedi (1-1,5 m), con un portamento eretto. I boccioli compaiono in tarda primavera, seguiti da foglie verde medio che si alternano con un aspetto palmato a 5 lobi e margini seghettati. Gli steli sono marroni e legnosi quando sono vecchi. La nuova crescita è verde e flessibile e diventa marrone chiaro e legnosa dopo un anno.

I racemi penduli di piccoli fiori verdi/marroni o verdi/bianchi si sviluppano tra le foglie simili a quelle degli aceri in tarda primavera, aprendosi in lunghi grappoli di fiori color crema o rosso/marroni, a seconda della varietà. Le foglie del ribes nero sono un po' più rotonde di quelle del ribes bianco, rosa o rosso. La maggior parte delle varietà di ribes sono autofertili, quindi i fiori non durano a lungo e presto si gonfiano per produrre bacche piccole, rotonde e verdi. È sufficiente una sola pianta per produrre bacche. Il ribes nero arrossisce rapidamente di un rosso crepuscolare in tarda primavera, per poi approfondirsi e produrre bacche viola/nere di circa mezzo centimetro di diametro.

Anche il ribes rosso, il ribes rosa e il ribes bianco nascono verdi e diventano perlacei man mano che si gonfiano. Le bacche sono pronte per la raccolta da metà a fine estate e sono l'unica parte della pianta che viene normalmente consumata. I frutti migliori si producono a partire da due o tre anni di età, quindi potrebbero essere necessari uno o due anni prima di ottenere buoni raccolti da una nuova pianta.

Gli arbusti di ribes perdono le foglie alla fine dell'autunno ed entrano in uno stato di dormienza. Questo è il momento migliore per potare e propagare. La potatura è un elemento importante della coltivazione per mantenere una buona salute e un'alta resa, ma ne parleremo più avanti. Alcune varietà popolari e ampiamente coltivate da tenere d'occhio sono:

  • Ribes nero - 'Titania' - Grande produttore di bacche grandi e di buona qualità. Resistente alla ruggine e all'oidio.
  • Ribes rosa - 'Pink Champagne' - Ottimo sapore e buona resistenza alle malattie.
  • Ribes bianco - 'White Imperial' - Buon sapore dolce e resistente all'oidio.
  • Ribes rosso - 'Honeyqueen' - I raccolti di questo ribes rosso durano a lungo e hanno un ottimo sapore. Un'altra splendida cultivar è la varietà Red Lake.

Piantare i cespugli di ribes

Il ribes a radice nuda va piantato in autunno. Prima della messa a dimora, immergere la zolla in acqua per qualche ora per reidratarla. Le nuove piante, come gli arbusti di ribes in vaso, possono essere piantate in qualsiasi momento dell'anno nel giardino di casa, ma soffrono meno di shock da trapianto se piantate in autunno, mentre sono dormienti.

Scegliete una posizione per la vostra pianta in pieno sole o in ombra parziale. Il ribes coltivato nei climi più caldi beneficia dell'ombra durante la stagione calda. Il terreno deve essere ricco, ben drenato e in grado di trattenere l'umidità. Per dare un buon avvio alle piante, è bene arricchire la buca di impianto con molta materia organica. Le piante crescono meglio in piena terra, ma possono essere coltivate in contenitori grandi, profondi e pesanti, che non si rovescino quando crescono. Se si coltiva in contenitori, assicurarsi di annaffiare e nutrire regolarmente.

Il ribes può essere piantato a una profondità leggermente superiore a quella del vaso da vivaio. Questo aiuta le radici poco profonde ad ancorarsi al terreno, pronte a sostenere tutti i pesanti frutti. Preparate una buca larga il doppio della zolla, aggiungendo molta materia organica fresca. Una volta posizionata la zolla di terra, riempitela di terriccio, rassodatela e ricopritela con abbondante pacciamatura per trattenere l'umidità e tenere lontane le erbacce. Mantenete il terreno umido fino a quando non si saranno stabilite. Se le piante crescono in un luogo esposto, è necessario fornire un bastone per un sostegno supplementare. Le piante dovrebbero essere distanziate di 2,5 metri l'una dall'altra.

Cura delle piante di ribes

Ribes rosso

Una pianta di ribes è facile da curare una volta che si sa come fare. Continuate a leggere per avere consigli su come mantenere le piante in condizioni ottimali.

Sole e temperatura

Una pianta produce più frutti se coltivata in pieno sole, ma tollera anche l'ombra parziale. Il ribes preferisce condizioni più fresche e cresce meglio nelle zone USDA 3-5, quindi un po' d'ombra pomeridiana sarà una gradita tregua per quelle coltivate in climi caldi. La luce solare intensa e le temperature superiori a 85ºF (29ºC) possono causare la caduta delle foglie. Una spessa pacciamatura intorno alla base della pianta aiuta a trattenere l'umidità e a mantenere fresca la zolla. Il ribes è estremamente resistente e non richiede alcuna protezione dal gelo, a meno che non sia prevista una gelata tardiva mentre le piante hanno i boccioli dei fiori. Le coperture galleggianti dovrebbero fornire una protezione a breve termine fino a quando non sarà passato il rischio di gelate.

Acqua e umidità

Innaffiate regolarmente dall'inizio della primavera fino al raccolto per mantenere il terreno umido ma non bagnato. L'irrigazione mattutina è la migliore per reidratare le piante pronte per il giorno successivo, utilizzando un tubo a immersione o a mano con gli annaffiatoi. L'acqua deve essere diretta al terreno e non alle foglie per garantire che l'umidità raggiunga le radici. La mancanza d'acqua durante l'estate può causare lo sviluppo di oidio nelle piante, quindi mantenete un regime di irrigazione costante. Dopo la raccolta, le annaffiature possono essere ridotte e non sono necessarie durante l'inverno fino a fine inverno.

Terreno

Questa pianta da bacca ama crescere in un terreno ben drenato e in grado di trattenere l'umidità, modificato con molta materia organica come il letame compostato. Non sono esigenti per quanto riguarda il tipo di terreno, ma crescono meglio in terreni leggermente acidi, con una preferenza per un pH da 5,5 a neutro.

Concimazione

Una pacciamatura profonda di compost o di terriccio di foglie in primavera aggiunge sostanze nutritive e mantiene il terreno umido e fresco. In primavera, utilizzate un fertilizzante bilanciato per nutrire i vostri cespugli di bacche ogni poche settimane per aumentare la produzione di frutti. Una quantità eccessiva di azoto può favorire la crescita di molti nuovi germogli frondosi e le malattie.

Potatura e formazione

Una corretta potatura della pianta è essenziale per mantenere una buona salute della pianta e rese elevate. La produzione di frutti avviene su legno di 1 anno o più vecchio, anche se il legno di 2 e 3 anni è quello che produce di più. L'obiettivo è far crescere steli forti che possano sostenere il peso dei frutti. La potatura deve essere effettuata quando le piante sono dormienti, in inverno o all'inizio della primavera.

Potare i giovani cespugli di bacche appena piantati fino a uno o due centimetri sopra il livello del suolo e appena sopra un nodo fogliare. Questa operazione può sembrare drastica e ritardare di un anno la produzione di frutti, ma aiuterà la pianta a sviluppare un forte apparato radicale e una struttura aperta. Gli esemplari più vecchi appena piantati dovrebbero essere tagliati della metà per evitare rocce e danni alle radici durante i mesi invernali.

Una leggera potatura nei primi 3 anni per mantenere la forma e tagliare eventuali danni è perfetta per dare il via alla produzione di frutti. I cespugli più vecchi devono essere potati per un quarto o un terzo della pianta, eliminando i rami danneggiati, malati, obliqui o morti. Quando le piante invecchiano, rimuovete gli steli di almeno 4 anni e quelli che non producono fino alla base. Effettuare tagli al di sopra di un nodo fogliare o di una gemma rivolta verso l'esterno per mantenere una struttura aperta e ariosa.

Le piante possono essere addestrate per crescere a forma di lecca-lecca o a ventaglio contro un muro. Entrambi gli stili di formazione funzionano al meglio partendo da piante giovani che possono essere manipolate per adattarsi alla forma che si desidera coltivare.

Propagazione

Come per gli altri alberi da frutto, gli arbusti di ribes si propagano da semi e da talee di legno duro. Le piante coltivate da seme dovrebbero produrre frutti in 2 o 3 anni, mentre le piante da talea producono frutti nel secondo anno.

Separate i semi dalla polpa delle bacche estive raccolte e lasciateli essiccare. I semi necessitano di un periodo di stratificazione a freddo per germinare con successo, quindi all'inizio dell'autunno avvolgete i semi in un po' di compost umido o di muschio di sfagno in una vaschetta con dei fori per consentire la circolazione dell'aria e mettete la vaschetta in frigorifero o all'esterno lontano dalla luce diretta del sole per circa tre mesi. Seminare i semi stratificati singolarmente in vasi di 9 cm riempiti di terriccio fresco circa 6-8 settimane prima dell'ultima gelata. Mantenete il terriccio umido e mettetelo in una serra fredda fino a dopo l'ultima gelata.

Prelevare alla fine dell'autunno talee di legno duro di 1 anno, lunghe 10-12 pollici. Immergete l'estremità appuntita nell'ormone radicante e mettete le talee in un vaso alto riempito di terriccio fino a quando non saranno visibili solo uno o due centimetri di fusto in cima. Posizionate i vasi all'esterno, in un luogo riparato e all'ombra della luce solare diretta. Le talee possono anche essere piantate direttamente all'esterno in trincee modificate con molta buona materia organica e rassodate. Le foglie spunteranno sulle talee in primavera e in estate, ma non saranno pronte per essere piantate nella loro sede definitiva finché non si saranno sviluppate radici forti. Questo può richiedere circa 6 mesi.

Raccolta e conservazione

Ribes bianco

La raccolta e la conservazione dei frutti per un uso futuro è la parte migliore della coltivazione di questa bacca. Seguite i nostri consigli per scoprire come ottenere il massimo dal vostro raccolto.

Raccogliere le piante di ribes

La maggior parte dei ribes è pronta per la raccolta a partire dall'inizio dell'estate. I ribes neri e rossi saranno grandi e succosi e avranno un colore rosso intenso o viola/nero quando saranno maturi per la raccolta. Il modo migliore per verificare se i ribes bianchi e rosa sono maturi è assaggiarli e/o spremerli. Se le bacche bianche e rosa hanno un sapore dolce, un succo adeguato e sono morbide, sono pronte.

Per raccogliere i grappoli di bacche, tagliateli insieme dal picciolo principale attaccato al gambo, piuttosto che tirarli. Tirando si possono danneggiare gli acini e rompere i gambi. Durante la raccolta è possibile effettuare una leggera potatura per eliminare eventuali rami rotti o malati. Lavare le bacche e consumarle il prima possibile per garantirne una freschezza ottimale.

Conservazione

Quelli destinati al consumo fresco si conservano in frigorifero per alcuni giorni dopo la raccolta, ma è meglio consumarli il prima possibile. I frutti di bosco possono essere conservati in freezer in sacchetti per un massimo di 6 mesi. Le bacche possono anche essere disidratate per ottenere il ribes secco. I ribes essiccati possono essere conservati in frigorifero in un contenitore ermetico per 6-12 mesi. Probabilmente il modo più popolare di "conservare" il ribes nero è quello di trasformarlo in gelatine, sciroppi e cordiali da fresco.

Risoluzione dei problemi della pianta di ribes

Foglie di ribes

Ci sono diversi problemi di coltivazione a cui prestare attenzione quando si coltiva il ribes. Di seguito ne abbiamo elencati alcuni per aiutarvi nel vostro percorso di coltivazione del ribes.

Problemi di crescita

I cespugli di ribes possono crescere piuttosto densi, rendendoli suscettibili alle rocce del vento e all'eccessiva umidità che penetra nelle radici causando marciumi. Il vento può anche danneggiare gli steli più vecchi se non vengono potati regolarmente. La potatura per sfoltire la chioma aiuterà a ridurre la roccia del vento e tagliare ogni anno gli steli più vecchi ridurrà le rotture e la possibilità di insorgenza di malattie. Predisponete dei picchetti per sostenere i cespugli instabili fino a quando non sarà il momento di potare il peso in eccesso.

Parassiti

In primavera la nuova crescita può essere infestata dagli afidi, che si nutrono della linfa e distorcono la crescita di foglie e germogli. Una piantagione di compagne con calendule o calendule aiuterà a scoraggiare gli afidi e incoraggerà gli insetti utili a nutrirsi nel giardino. In alternativa, spruzzate un sapone insetticida organico o olio di neem. Anche schiacciare gli afidi con le dita o con un rapido getto d'acqua può aiutare a ridurne il numero.

Altri insetti come i ragnetti (Tetranychidae) sono minuscoli aracnidi di colore marrone rossastro che vivono in grandi colonie sulla parte inferiore delle foglie. Le tracce sulle piante si manifestano come una sottile ragnatela tra gli steli e un rapido declino della salute delle piante. Evitate di spruzzare pesticidi, poiché i ragnetti hanno sviluppato una resistenza a molti prodotti in commercio. I prodotti chimici possono anche uccidere i predatori naturali, come le ali e le coccinelle. Rimuovete e distruggete gli steli più colpiti per evitare un'ulteriore diffusione.

Malattie delle piante di ribes

L'oidio è una malattia fungina che può colpire i cespugli di ribes durante i mesi estivi, soprattutto in caso di siccità. Si sviluppa sotto forma di polvere bianca e spessa sulle foglie, inibendo la fotosintesi e ostacolando la crescita. Il fogliame alla fine ingiallisce e muore. Mantenere una buona igiene del giardino, rimuovendo il fogliame infetto per evitare che la malattia si diffonda e si reinfetti negli anni successivi. Garantire uno spazio adeguato tra le piante per favorire una buona circolazione dell'aria. Pacciamare le radici per mantenerle fresche e idratate. Irrorare con un fungicida organico a base di zolfo, zolfo di calce, olio di neem o bicarbonato di potassio, prima o alla prima comparsa della malattia.

La ruggine del pino bianco (Cronartium ribicola) è una malattia che colpisce tutte le piante del genere Ribes, causando macchie gialle di ruggine sul lato superiore delle foglie e corpi fruttiferi gialli e vescicolosi sul lato inferiore. Di solito la produzione di frutti non viene compromessa. Tuttavia, la malattia può essere fatale per gli alberi di pino bianco, con il potenziale di devastare intere foreste. I fungicidi hanno scarso effetto sulla malattia, quindi le piante colpite devono essere rimosse e bruciate. Scegliete varietà di ribes resistenti alla malattia, approvate dal governo, da coltivare nel vostro giardino.

Domande frequenti

Pianta di ribes

D: Perché il ribes è illegale da coltivare negli Stati Uniti?

R: Le piante di ribes sono sensibili alla malattia della ruggine delle vesciche che minaccia il pino bianco utilizzato nell'industria del legname. Fino agli anni '60 la coltivazione di queste piante era vietata a livello nazionale, ma il divieto è stato abolito e i singoli Stati possono decidere se coltivarle o meno.

D: La coltivazione del ribes è illegale?

R: Alcuni Stati americani possono vietare la coltivazione del ribes a causa del rischio di ruggine delle vesciche.

D: Si può mangiare un ribes?

R: Sì, si può mangiare il ribes bianco e rosa direttamente dal cespuglio, ma si può aggiungere qualcosa di dolce al ribes nero o rosso per renderlo meno aspro.

D: Quanto diventa grande un cespuglio di ribes?

R: Un cespuglio di ribes cresce in media fino a 1-1,5 m di altezza e larghezza.

D: A cosa serve il ribes?

R: Il ribes può essere usato per preparare dolci come marmellate, gelatine e torte. Le bacche di ribes hanno un alto contenuto di vitamina C e molte altre sostanze nutritive, quindi fanno bene alla salute.

D: Il ribes è invasivo?

R: Le piante di ribes non sono invasive.

D: L'uva passa è un ribes?

R: Il ribes nero viene spesso confuso con l'uva passa, ma quest'ultima è un'uva secca.

D: Il ribes ha il sapore dell'uvetta?

R: Non hanno il sapore dell'uvetta. Il ribes nero e quello rosso sono crostate e, sebbene il ribes bianco e quello rosa siano dolci, hanno un sapore fresco e fruttato.


avatar

Direttore responsabile, Autore, Laurea in Scienze della Comunicazione. Ciao, sono Antonio e Gardencap.it è il mio sito dedicato al giardinaggio e all'orticoltura.